Al di là del libro. Meglio su carta o in digitale?

Il futuro è in digitale. Già, ma andiamoci piano. Una ricerca portata avanti dall’Università del Maryland, e raccontata da La Stampa qualche giorno fa, ha messo in luce alcune grosse differenze tra la lettura su carta e quella su schermo. In breve, la lettura in digitale permette una comprensione del testo generale simile a quella che si ottiene leggendo su carta. Quando però si tratta di andare nei dettagli e approfondire il testo, la lettura su carta risulta essere nettamente migliore.

La velocità

Perché queste differenze? Qui possiamo rifarci a un’esperienza comune a tutti noi. Quando leggiamo su schermo tendiamo a correre sulle parole, a saltare da una riga all’altra, a cercare di arrivare in fondo il prima possibile. Emblematico è il fatto che su molti siti di informazioni venga indicato il tempo previsto di lettura dell’articolo. Si quantifica il tempo, si fa un patto con il lettore, gli si dice che quel pezzo lo prenderà per 3 minuti e poi sarà libero di andarsene da un’altra parte (meglio se all’interno dello stesso sito). Secondo questa ricerca è proprio la velocità con cui ci si approccia a un testo su schermo a rendere peggiore la comprensione approfondita e più dettagliata. Se si imparasse a leggere più lentamente anche sullo smartphone, dicono i ricercatori, si raggiungerebbero risultati simili a quelli che si ottengono con la lettura su carta.

Nati per velocizzare la vita

Il problema, a mio avviso, sta proprio qui. Smartphone e tablet sono gli strumenti attraverso i quali entriamo in un mondo fatto di pagine, app di instant messaging e social network che sta in piedi grazie alla velocità. Se un articolo prende pochi minuti, se ne potrà leggere un altro e poi un altro ancora. Lo stesso vale per un post su Facebook e qualsiasi altra attività che possiamo portare avanti su uno smartphone. Il mondo delle informazioni è talmente vasto che si ha la sensazione di dover correre per poterne assumere il più possibile. Questo sistema, in questo modo, permette all’essere umano di non dovere compiere un atto spesso pesante e frustrante: scegliere. Oggi ci troviamo infatti nella posizione di provare tutto, o piuttosto quello che sembra avvicinarsi al tutto, per poi scegliere a posteriori l’esperienza migliore.

Idee per il futuro

Il futuro è il digitale, si diceva. Da qui dobbiamo passare, non c’è alternativa. Ma questa ricerca mette in evidenza il modo con cui dobbiamo inoltrarci nel futuro. Non mettendo in croce i ragazzi che leggono su smartphone, tablet e Kindle. Ma neanche buttando via tutti i libri di carta dalle nostre case e scuole. Soprattutto, qui c’è a mio avviso l’insegnamento, dobbiamo trasferire quello che le generazioni precedenti hanno imparato, in questo caso una lettura lenta e approfondita, alle nuove generazioni. Di più. Spiegare loro che la vita si manifesta nella sua bellezza quando si è in grado di andare a fondo, di approfondire. Si può leggere su un tablet, certo. Ma non si deve avere fretta di passare al contenuto successivo pensando che sarà il più bello. Ciò che rende prezioso un atto è il tempo che riusciamo a dedicargli, non l’atto in sé.

Al di là del libro

L’aspetto interessante di questa ricerca sta proprio qui e, come si dice nel titolo, va al di là del libro. Perché se c’è una cosa che si può testimoniare a chi è venuto al mondo dopo di noi è che le cose belle, come l’amore, le amicizie, la cultura, il sapere…non arrivano mai per caso e devono essere curate andando in profondità. Non è il passare da un oggetto all’altro a rendere felici, ma il sapere curare il rapporto con quello specifico oggetto. Questo vale non solo per i libri e gli articoli di giornale, ma anche, o soprattutto, per gli esseri umani. Una relazione può crescere se si ha il desiderio e la pazienza di andare in profondità. Ma questo richiede tempo. Un tempo che dobbiamo avere la forza di ritrovare.

  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...